Abilitata DM 37/08 lettera C
ApQ – Anfus Programma Qualità
Associati ANFUS
Informazione ANFUS

Il pellet è ecologico?

Ormai è a quasi a tutti noto che l'impiego del pellet quale combustibile per il riscaldamento delle nostre abitazioni, oltre a farci risparmiare economicamente rispetto ai combustibili fossili (gas, gasolio, gpl) non è responsabile dell'inquinamento atmosferico in quanto l'anidride carbonica emessa in combustione risulta neutra.

 Se però analizziamo bene la filiera produttiva del pellet ci accorgiamo che per trasformare la segatura e gli scarti di legno per produrre il pellet si devono impiegare:

  •         energia elettrica par a 367 MJ/t di pellet prodotto
  •         incidenza per il trasporto della materia grezza allo stabilimento di produzione con consumo di 183 MJ/t di pellet prodotto

(dati ricavati dai siti europei del pellet www.pelletcenter.info e www.pelletsatlas.info).

 Per produrre l'energia elettrica si immettono in atmosfera circa 530 g di CO2 (anidride carbonica) per ogni kWhe, mentre per il trasporto si emettono circa 700 g di  CO2 per kWh.

 Pertanto fatte le debite conversioni delle unità di misura:

  •   per fabbricare un kg di pellet si incrementa l'inquinamento atmosferico di (54+36) 90 g di CO2  che equivalgono a 1.350 g di CO2 per ogni     sacchetto di pellet da 15 kg.

 Ancora prima di consumare il combustibile comprando un sacchetto di pellet abbiamo già inquinato!

Facendo un semplice conteggio, ipotizzando di utilizzare 1 di sacchetto di pellet al giorno e considerando un impiego in zona climatica “E” per 180 giorni di riscaldamento:

  • 180ggx15kg=2.700kgx90g= 243.000g equivalenti a 243 kg di CO2 sommando poi la quantità di CO2 dovuta al consumo dell'energia elettrica della stufa a pellet.
  • 0,15kWhx8 orex 180gg=216 kWh x 530 g =114.480 g, pari a 115 kg di CO2si arrivano a produrre 358 kg di CO2 aggiunta, per stagione.

 Se invece si vuole quantificare l'aumento di  CO2 per ogni kW di riscaldamento prodotto, sulla base dei dati sopra riportati considerando un PCI (Potere Calorifico Inferiore) del pellet di 4,9 kW/kg ed un rendimento medio del 85% si ha:

  • 358.000g/(2.700*4,9*0,85)= 31,83 g/kW

 Ultima osservazione, ma non di poco conto, il pellet viene venduto in sacchi di nylon che oltre ad inquinare per essere prodotti devono essere smaltiti.

 Alla luce di quanto su relazionato è legittimo chiedersi se e quanto sia ecologico riscaldarsi con il pellet rispetto alla legna.

 La legna risulta sempre il combustibile meno inquinante ed a tutti gli effetti il più economico.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.